edutecnica

Stechiometria        

I coefficienti stechiometrici di una reazione chimica bilanciata, sono proporzionali al numero di moli delle sostanze che reagiscono fra loro.
E' dunque possibile dedurre, dalle equazioni bilanciate, la quantità di sostanze reagenti necessarie, per ottenere una determinata quantità di prodotto. Considerando l'equazione bilanciata: :

e avendo a disposizione 1,38g di Ferro e 0,95g di ossigeno ci chiediamo, quanti grammi di ematite (Fe2O3) si potrebbero ottenere.

dato che per ottenere una molecola di ematite ce ne vogliono 2 di ferro:

dato che per ottenere 2 molecole di ematite ce ne vogliono 3 di ossigeno

Con la quantità di ferro Fe che abbiamo a disposizione non possiamo ottenere più di 0,012moli di Fe2O3.

La risposta esatta è la prima; il ferro fa dunque da limitante, l'ossigeno è in eccesso.
Dato che PM(Fe2O3)= 159.7 g/mol la quantità di ematite ottenibile:

La quantità di ossigeno che effettivamente reagisce è

oppure calcolata in altro modo

Il reagente che si consuma completamente nella reazione viene chiamato reagente limitante.
La quantità di questo reagente limita la quantità di prodotto che si può formare; quando tutto il reagente limitante si è consumato, non si forma altro prodotto.
I reagenti in eccesso sono quelli presenti in quantità maggiore rispetto a quella necessaria per reagire con la quantità di reagente limitante.