edutecnica

Teorema di Thevenin        

Una rete lineare vista da due nodi può essere sostituita da un generatore di tensione EEQ che rappresenta la tensione a vuoto fra i due nodi, in serie con la resistenza equivalente REQ vista ai capi dei due nodi calcolata cortocircuitando i generatori di tensione (e aprendo eventuali generatori di corrente).

Ad esempio nello schema seguente la parte di circuito circoscritta dal tratteggio può essere ricondotta ad un unico generatore e ad un'unica resistenza (EEQ, REQ) come mostrato.

Stacchiamo, la parte di circuito da semplificare

Il teorema dice che il generatore equivalente EEQ cercato è uguale alla tensione VAB indicata in figura cioè quella vista ai capi dei morsetti del circuito da semplificare, dopo che è stato tolto il carico (la parte di circuito da non semplificare). Nel circuito in questione può circolare un'unica corrente I, erogata dal generatore E1, essa vede in serie le tre resistenze R1, R4 ed R3, quindi..


Per il calcolo della resistenza equivalente, dobbiamo cortocircuitare i generatori di tensione presenti nella rete da semplificare. In tali condizioni la resistenza vista ai capi dei morsetti A e B è pari a quella vista da un'ipotetica corrente che deve viaggiare a A fino a B quindi:.




Possiamo ora riallacciare al carico la parte di circuito semplificata col teorema di Thevenin. Nel caso in questione si riconosce la possibilità di individuare la corrente I2 che passa sulla R2 ed è l'unica corrente circolante: .